Minipiscine per gli esterni: cosa sapere

Quando pensiamo ad arredare il giardino siamo soliti considerare generalmente soluzioni conosciute come un tavolo e le sedie, un dondolo, alcuni complenti a corredo per il prato come vasi e installazioni floreali varie. Se lo spazio ce lo permette solitamente inseriremo una casetta di legno. Ma avete mai pensato alla possibilità di installazione di una piccola piscina? Attenzione: non vi stiamo proponendo soluzioni fuori dalla vostra portata anche in termini di spazio. Le piscine non sono esclusivamente vasche mastodontiche riservate all’ampiezza caratteristica degli esterni delle grandi ville. Esistono soluzioni anche adatte per chi dispone di un appartamento con un piccolo giardino annesso. Si tratta delle minipiscine idromassagio, un nuovo trend alla portata di tutti. Chiunque abbia uno spazio al minimo adeguato, può trasformare la sua casa in una piccola spa grazie alle minipiscine per gli esterni. Scopriamo cosa ci sia da sapere su queste innovative soluzioni.

Le minipiscine per esterni

Che cosa sono esattamente le minipiscine per esterni? Si tratta di particolari modelli a metà tra una piscina e una vasca a idromassaggio. Queste strutture hanno dimensioni maggiormente ridotte rispetto a come si può immaginare una piscina classica. Sono inoltre dotate di impianto di filtrazione che le rende diverse da una comune vasca a idromassaggio perché quando si usa l’acqua questa non necessita di essere cambiata. Le minipiscine da esterno non hanno bisogno di essere svuotate dopo ogni utilizzo perché l’acqua viene filtrata e trattata. Le vasche idromassaggio sono sanitari privi di sistema di filtraggio. Le minipiscine hanno il sistema idromassaggio come le vasche ma anche un sistema di filtraggio come le piscine.

I modelli

Esistono molti modelli di minipiscine da esterno. A seconda delle nostre esigenze e della nostra disponibilità di spazi potremo trovare sul mercato modelli di grandi dimensioni, di dimensioni ridotte, con sedute ergonomiche e poggia arti ricavati nelle pareti interne della vasca, con postazioni per diversi massaggi. Tutti i modelli sono caratterizzati da un sistema di riscaldamento dell’acqua programmato per  la regolazione costante della temperatura in vasca tra i 35 e i 38°C. Le minipiscine da esterno sono poi dotate di una copertura apposita per quando non le si usa, ad esempio quando la stagione fredda non lo permette. Non è quindi necessario montarle e smontarle a causa delle intemperie. Una volta installate restano dove sono, adeguatamente protette.

I vantaggi

Far progettare e realizzare da una ditta specializzata una minipiscina per abbellire il proprio esterno è sicuramente una soluzione di arredo insolita e diversa. Si tratta certamente di una spesa consistente ma che fa parte dei cosiddetti investimenti che durano nel tempo. Una minipiscina ci porterà benefici a partire dal momento del suo acquisto. Le minipiscine da esterno possono essere posizionate in giardino ma anche interrate. Il vantaggio sarà creare in casa nostra in poco spazio un angolo dedicato al nostro benessere e al nostro relax, che ci aiuterà a risollevare corpo e mente dallo stress della vita quotidiana, soprattutto in tempi di Covid. Pensate cosa voglia dire essere costretti a casa con una bella piscina idromassaggio in giardino! Una installazione di questo tipo porta a casa nostra i benefici dell’idroterapia, è ricca di comfort e ci fa risparmiare: senza la necessità di un ricambio di acqua le spese vengono notevolmente ridotte. Una minipiscina consuma in media 2 kW, come un normale elettrodomestico. Il sistema di ricircolo per il filtraggio 24 ore su 24 consuma la stessa energia per accendere una lampada ossia 100 W.