Come progettare al meglio gli interni

Finalmente è arrivato il momento di progettare casa ma spesso non si sa da dove partire per paura di sbagliare.

Ecco perché abbiamo deciso di ideare questo utile post dove troverete ogni sorta di informazione che vi potrà essere veramente d’aiuto per partire con il piede giusto e dare vita ad un ambiente che rispecchi appieno il proprio gusto e le proprie esigenze.

Ecco tutto quello che devi sapere a tal riguardo.

Partire dalle esigenze reali

Il primo punto che bisogna considerare è proprio questo: mettere nero su bianco tutte le esigenze di cui realmente si necessita inerenti:

  • spazio,
  • numero di camere,
  • suddivisione degli ambienti,
  • creazione di appositi spazi ad esempio spazio lavanderia, onde evitare di pentirsene in un futuro e di non avere più spazio a disposizione per poterli realizzare.

Un altro consiglio che vogliamo fornirvi per poter avere le idee chiare in merito è definire l’arredamento partendo dagli arredi fissi, poiché saranno proprio questi elementi che condizioneranno le disposizioni murarie: sanitari, mobili ad incasso, cucina, cabine armadio, pareti attrezzate, e via dicendo.

Scegliere lo stile che rappresenta la propria personalità per avere una casa a propria misura 

Al giorno d’oggi gli stili di arredo che si possono prediligere sono tanti e variegati, si va dal moderno al classico, dallo stile country a quello shabby chic, dal total white o a tinte forti.

E allora, ci si chiede quale può rispecchiare al meglio non solo i propri gusti ma anche la propria personalità, in modo che la casa possa essere lo specchio di se stessi.

La scelta è praticamente infinita, nella progettazione di interni puoi anche pensare di coniugare più stili insieme.

Tuttavia, per non sbagliare, sarebbe opportuno affidarsi ad un professionista del settore il quale ti fornirà i migliori consigli a tal riguardo, che sia un arredatore di interni piuttosto che un’ingegnere.

Talvolta concretizzare le idee non è assolutamente facile e occorre che ci sia un esperto in materia in grado di poter aiutarti nel migliore dei modi e realizzare in realtà ogni tuo desiderio.

In caso contrario, puoi anche consultare delle riviste specializzate, ma non sarà la stessa cosa.

Definire il proprio budget

Nell’approcciarsi al realizzare un’abitazione a proprio piacimento si deve stabilire quanto si è disposti ad investire in termini monetari, in questo progetto di vita.

Definire esattamente il budget che hai a disposizione vi aiuterà a rimanere con i piedi per terra e a focalizzarvi solo ed esclusivamente sugli aspetti essenziali.

Se invece il budget non è limitato si può pensare di eseguire alcuni interventi opzionali, come ad esempio:

  • la climatizzazione della casa;
  • un impianto di domotica;
  • un impianto di allarme a dovere.

Valutare i lavori essenziali è fondamentale

Da valutare anche la necessità o meno di effettuare un impianto elettrico o idraulico ex novo, oppure se si ha la necessità di sostituire i vecchi pavimenti o realizzare nuovi soffitti.

Ebbene, se si ha intenzione di rifare i pavimenti ad esempio, è opportuno valutare attentamente se è il caso di optare per il riscaldamento a parete.

In questo modo si potrà ottenere un buon risparmio sulla bolletta anche se per questo tipo di manutenzione il costo non è assolutamente basso ma potrai ammortizzarlo nel corso del tempo.

Scegliere i giusti colori e materiali per l’appartamento

Veniamo così al punto cruciale: ovvero che stile si desidera dare alla casa.

Ovviamente, si può anche partire dallo scegliere di valorizzare elementi preesistenti: se si ha un bel pavimento in stile antico non è necessario coprirlo ma valorizzalo magari accostando elementi moderni.

Il connubio perfetto tra due materiali opposti dà vita ad uno stile unico e raffinato impossibile che passi inosservato.

Tuttavia, per non sbagliare anche in questo caso, consigliamo di rivolgersi ad un professionista per far sì che il tutto sia in armonia.