Bonus pavimenti 2021: chi lo può chiedere e idee per la casa

E’ stata confermata anche per il 2021 la possibilità di usufruire del bonus pavimenti. Questa è senza dubbio una grande notizia nonché un’ottima opportunità per le imprese edili e per tutte quelle famiglie che avevano rimandato fino ad ora delle importanti opere di ristrutturazione.

E’ indubbio che la pavimentazione delle case, sia quella interna che quella esterna, subisca continuamente un grosso carico e di conseguenza necessiti di manutenzione che talvolta può rivelarsi non sufficiente tanto da richiedere una vera e propria sostituzione del pavimento. Grazie al bonus pavimenti 2021 chi decide di intraprendere tali lavori può usufruire di alcune detrazioni. Cerchiamo di capire meglio come funziona il tutto.

Bonus pavimenti 2021: chi può usufruirne

Per poter usufruire del bonus i lavori devono rientrare in un certo tipo di ristrutturazioni. Se ad esempio il contribuente ha intenzione di rinnovare i pavimenti ma si tratta di lavori meramente a fine estetico, in tal caso le spese da lui sostenuto non possono essere detratte a fini fiscali poiché si tratta di lavori di ristrutturazione ordinaria. Altro esempio pratico: se il contribuente si trova nella necessità di effettuare lavori di sistemazione delle tubature del bagno con conseguente rifacimento del pavimento allora questo, essendo legato ad un lavoro di miglioria dell’efficienza energetica, determina il diritto di poter usufruire dell’ecobonus 65%.

L’ecobonus 65% è un tipo di finanziamento che riguarda per l’appunto tutte le opere di ristrutturazione volte a migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione. Può essere richiesto da chi ha per l’appunto svolto questo tipo di lavori dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.E’ riconosciuto al contribuente il diritto al 110% della detrazione durante la dichiarazione dei redditi ed è usufruibile in rate costanti nell’arco di 5 anni.

Un’altra possibilità alternativa alle rate è la possibilità di richiedere uno sconto nella fattura pari al 100%. Il bonus può essere richiesto da chi ha in programma di installare il riscaldamento a pavimento e il superbonus 110% è previsto solo per ristrutturazioni effettuate nella prima casa, condomini e case popolari.

Ricapitolando i soggetti aventi diritto al bonus pavimenti 2021 possono essere suddivisi come segue:

  • proprietari dell’immobile;
  • inquilini o comodatari:
  • titolari di un diritto di godimento o nuda proprietà;
  • soci delle società semplici:
  • soci di cooperative divise o indivise.

Determinazione degli importi del bonus pavimenti 2021

L’agevolazione fiscale è data dalla detrazione IRPEF del 50% del costo sostenuto, il massimo raggiungibile è di 95.000 euro. La detrazione si effettua in 10 rate annuali di pari importo.

Bonus pavimenti 2021: modalità di pagamento

Per poter usufruire del bonus e detrarre l’importo delle spese sostenute per gli interventi di miglioria è necessario effettuare il pagamento tramite bonifico parlante su cui devono risultare queste voci:

  • La causale del versamento deve fare riferimento all’articolo 16-bis del Dpr 917/1987;
  • Codice fiscale del soggetto beneficiario della detrazione:
  • Codice fiscale o partita IVA del beneficiario del pagamento effettuato;
  • Numero e data della fattura.

Qual è il pavimento più adatto per la casa? Scopriamolo subito in modo da avere una panoramica completa sull’argomento.

Pavimento per la casa: come sceglierlo

Scegliere il giusto pavimento non è sempre facile. La scelta del pavimento, infatti, può essere determinate sulla luminosità di un intero ambiente come può dare maggiore effetto all’arredamento. La scelta migliore è quella di un pavimento resistente nel tempo. Il parquet è l’ideale per l’interno, è una pavimentazione interamente di legno e generalmente ha uno spessore di 10/25 mm. Si differenzia dal laminato che invece è composto da strati di fibre di legno compresse con un film di protezione, è molto sensibile agli urti e ai graffi. Il pavimento in PVC (cloruro di polivinile) invece è meno resistente ma si adatta comunque a qualsiasi tipo di ambiente tant’è che è spesso presente anche nelle aree industriali. Proprio questo tipo di materiale è perfetto anche per gli arredare gli esterni come la veranda.