Come funzionano le assicurazioni sui mutui casa

Le assicurazioni sui mutui casa possono essere considerate come delle garanzie rispetto agli istituti di credito che erogano i finanziamenti: chi le sottoscrive ha la certezza che, in casi specifici, la compagnia assicurativa pagherà l’importo dovuto a titolo di mutuo ai beneficiari designati anche in caso di impossibilità da parte del contraente. La garanzia principale di questa polizza è quella prevista in caso di decesso della persona assicurata; volendo, poi, possono essere aggiunte garanzie ulteriori, quali – per esempio – la perdita del lavoro, il ricovero in ospedale, l’inabilità temporanea totale o l’invalidità totale permanente.

houseIl premio può essere pagato in due modi differenti: a seconda dei casi si parla, infatti, di premio periodico o di premio unico anticipato. Quest’ultimo, come il suo nome lascia intuire, viene pagato in anticipo in una soluzione unica nel momento in cui viene sottoscritta la polizza, e permette di assicurare tutta la durata del mutuo. Per quel che riguarda il premio periodico, invece, il pagamento avviene in funzione della periodicità che si sceglie: si può decidere, quindi, se pagare una volta ogni mese, una volta ogni tre mesi, una volta ogni sei mesi o una volta all’anno. Il rimborso del debito residuo, invece, avviene quando si verifica l’evento oggetto della copertura: a quel punto l’importo del capitale rimanente viene liquidato ai beneficiari dalla compagnia in una soluzione unica.

Nel caso in cui si scelga una garanzia aggiuntiva – come la perdita del lavoro, il ricovero in ospedale o l’inabilità temporanea totale – la compagnia riconosce, nel momento in cui l’evento assicurato si verifica, il pagamento delle rate in scadenza per un periodo che copre l’intera durata del sinistro, sempre entro i limiti previsti dalle condizioni generali di assicurazione.

Il premio viene stabilito in funzione della durata del contratto, dell’importo del capitale che viene assicurato e delle garanzie che si scelgono. Tra gli altri fattori che contribuiscono a determinarlo ci sono anche il tasso di ammortamento del mutuo, l’attività professionale che il soggetto assicurato svolge, le eventuali attività sportive che effettua, le sue abitudini di vita (se fuma o no, per esempio), la sua età assicurativa considerata alla data di decorrenza e il suo stato di salute valutato nel momento in cui la proposta di assicurazione viene sottoscritta. Il premio che il contraente versa viene usato – al netto dei costi – direttamente dalla compagnia allo scopo di far fronte ai rischi che il contratto prevede.