Come pulire la casa in vista dell’inverno

L’estate è ormai terminata e le rilassanti giornate trascorse al mare in compagnia degli amici sono purtroppo un ricordo lontano.

Il ritorno alla vita quotidiana è sempre un po’ scioccante soprattutto perché ci si deve preparare adeguatamente all’arrivo della stagione fredda.

Questi preparativi riguardano non solo il munirsi di un abbigliamento adeguato, ma anche di pensare alla salute della propria casa effettuando delle pulizie straordinarie fondamentali non solo per l’igiene e la depurazione della casa, ma soprattutto per avere un risparmio energetico e monetario.

Questa pulizia, deve essere effettuata in autunno ed è necessaria in quanto, durante l’estate si è stati poco nella propria casa e quindi potrebbe essersi accumulata polvere in eccesso.

Dal momento che in autunno a causa anche di un sole non pieno, delle copiose piogge e dei riscaldamenti accesi, la casa viene arieggiata di meno; per questo è importante avere un ambiente pulito effettuando lavori sia ordinari che straordinari inerenti la disinfestazione dell’ambiente come le disinfestazioni Hampton effettuate da personale esperto che provvederà all’eliminazione di insetti fastidiosi che potrebbero aver creato una sorta di rifugio per l’inverno nella vostra casa.

Come ottenere un risparmio energetico grazie alle pulizie domestiche

Uno dei maggiori rischi nel periodo invernale è la dispersione energetica del calore che comporta spese maggiori.

Onde evitare questa perdita di calore sarà necessario controllare lo stato degli infissi ed eventuali correnti d’aria.

Contemporaneamente si dovranno controllare le porte, i battiscopa e le finestre e se presentano dei problemi strutturali sarebbe meglio sostituirli.

Anche l’utilizzo di uno spazza-porta da collocare sotto la porta di ingresso aiuta a mantenere calda la casa.

Se invece in casa si dispone di un camino o di una stufa, allora è preferibile farli pulire oltre ad effettuare un controllo tecnico dei condotti riscaldanti e dei filtri per verificare che funzionino.

Quali pulizie domestiche effettuare

Una delle prime operazioni da fare nell’ambito delle pulizie domestiche è di lavare accuratamente la dispensa ed eliminare cibi scaduti o non adeguatamente conservati; si passa poi alla pulizia del frigorifero e del forno che in genere sono i primi che vengono messi in funzione dopo le ferie estive.

Dalla cucina si passa poi al bagno: anche in questo caso bisogna eliminare creme e prodotti scaduti avendo cura di controllare anche i farmaci, di buttare quelli scaduti e sostituirli con quelli invernali.

Bisogna poi detergere le varie camere, ovviamente non tutte in un giorno, facendo attenzione a non tralasciare finestre, davanzali, serramenti, ante e tapparelle.

Se nella vostra casa avete dei tappeti, bisogna portarli all’esterno, sbatterli vigorosamente e utilizzare l’aspirapolvere onde eliminare tutto lo sporco: a questo punto meglio portarli in lavanderia per avere ala certezza di farli lavare accuratamente.

Stesso principio vale anche per materassi, trapunte e coperte che dovrebbero essere messe all’aria per qualche ora.

Anche i divani andrebbero sfoderati e lavati prima di poter essere utilizzati, e per lavare piastrelle e pavimenti almeno una volta all’anno si dovrebbe utilizzare il pulitore a vapore per una depurazione profonda.