Come arredare una casa con materiali di recupero

Arredare la propria casa con materiali di recupero rappresenta una scelta eco sostenibile di estrema importanza per non aumentare l’inquinamento, e soprattutto per evitare lo spreco di risorse preziose come l’acqua e gli alberi.

Arredare con i materiali di recupero significa riciclare in modo creativo.

Si possono sperimentare soluzioni originali e innovative per restituire nuova vita a mobili e oggetti destinati a sparire tra i rifiuti.

In più fa bene alle tasche: arredare in questo modo consente di risparmiare un sacco di soldi e dare alla propria casa un tocco personale.

Inoltre realizzare con le proprie mani un complemento d’arredo o un mobiletto per la propria casa regala una certa soddisfazione.

Gli oggetti inutilizzati e destinati ad essere buttati ingiustamente sono tanti: scatole di carta, contenitori in plastica e le cassette di legno delle verdure.

Ecco una serie di suggerimenti presentata su come arredare la casa con i seguenti materiali di recupero.

  • pallet
  • cartone
  • bottiglie di plastica
  • vecchi tappeti

 

I pallet

I pallet, in italiano bancali, sono un tipico materiale che spesso viene buttato via e che invece può essere riciclato e utilizzato per costruire qualche mobile.

Arredare coi pallet è molto semplice.

Perchè non costruire un divano?

Prendete due pallet il più possibile simili fra loro per legno e misure. Passate la cartaa vetrata in ogni parte al fine di eliminare le schegge di legno per ottenere una superficie liscia e omogenea.

Dopodichè con due o tre tasselli bisogna fissare i bancali fra di loro per avvitare delle ruote all’estremità per facilitare lo spostamento del divano. Infine basta foderarlo con dei cuscini o un materasso vecchio il divano è pronto.

Si adattano anche per l’utilizzo in cucina: si potrebbe creare un piano di cottura, un tavolo da pranzo con sedie e delle mensole per riporre tutti gli oggetti e gli attrezzi utili quando si prepara da mangiare.

L’uso del cartone

I mobili e i complementi d’arredo sono gli oggetti in cui il cartone ha trovato la sua più comune e versatile applicazione. In commercio si trovano mobili di diverso tipo, forme e colori. Dalle librerie alle poltrone. Con il cartone è stato realizzato addirittura un letto il Paperpedic Bed che può resistere al peso di 22 persone.

Il cartone riciclato sembra essere diventato la tela preferita dai designer.

Un altro esempio sono i pannelli Zboard con cui creare scaffali, tavoli e scrivanie per arredare l’ufficio.

usare materiali di recupero per arredare casa

 

Bottiglie di plastica

Le bottiglie di plastica si possono trasformare e riciclare in maniera creativa. Questa rappresenta un’azione di sostenibilità ambientale a tutti gli effetti che contribuisce alla riduzione dei rifiuti, evitando che le bottiglie non più utilizzate  finiscano in discarica o in un inceneritore.

E’ possibile realizzare una caraffa filtrante fai da te, una tenda o una paletta.

Vecchi tappeti

Smaltire e riciclare un tappetto non è sempre facile.

E’ possibile riciclare i tappeti in giardino stendendoli su un prato per sopprimere le erbacce. Si può usare un vecchio tappeto piegato per appoggiare le ginocchia durante i lavori di giardinaggio che richiedono lungo tempo in questa posizione. Si può utilizzare anche per tenere calda la cuccia del cane specialmente nei mesi più freddi.

Un’altra alternativa potrebbe essere quella di riassemblarli o di ridare loro, attraverso dei trattamenti, un nuovo stile.