Allenarsi in piscina per ritrovare la propria linea

Con le vacanze estive ormai alle porte e la prova costume che incombe, molte persone si dedicano a della sana attività fisica per ritrovare la propria forma.

A volte però complice il caldo o il poco tempo a disposizione, si tende a non allenarsi tutti i giorni finendo così per abbandonare ben presto i buoni propositi.

Tuttavia, chi possiede una piscina, potrà unire il piacere di trascorrere del tempo in acqua all’allenamento.

Quali esercizi fare in piscina

Anche se l’estate è sinonimo di passeggiate in riva al mare, aperitivi al tramonto, cene con amici, molte persone stimolate anche dalle belle giornate, si sentono spronate a praticare dell’attività fisica da compiere all’aria aperta e in poche settimane poter fare sfoggio di un’invidiabile forma fisica.

Negli ultimi tempi è soprattutto l’allenamento in piscina il tipo di attività fisica preferita da numerose persone complice del fatto che ad oggi è aumentato il numero di coloro che posseggono una piscina nel giardino di casa.

Grazie all’utilizzo di materie prime di alta qualità che consentono l’abbattimento dei costi, un’azienda di piscine che si rispetti, mira a far sì che ognuno possa disporre di un angolo dedicato al relax e perché no, anche al benessere fisico.

È l’acqua infatti che, per via dell’effetto rassodante, viene considerata come la migliore alleata nel rimodellamento del proprio fisico.

Tra gli esercizi di fitness da poter praticare all’interno della vostra piscina, non vi sono solo intense nuotate ma anche delle semplici camminate da compiere con l’acqua che arriva sopra le ginocchia: in questo modo sentirete le vostre gambe molto più leggere e toniche.

Anche nel caso degli allenamenti in acqua, vi sono delle accortezze da seguire per evitare di ottenere l’effetto contrario.

Come prima cosa vale la regola di non allenarsi nelle ore più calde della giornata, quindi meglio al mattino presto o nel tardo pomeriggio.

Bisogna ricordarsi di restare ben idratati e quindi di avere sempre a portata di mano una bottiglia d’acqua e bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

Per poter eseguire gli esercizi in piscina, dovrete innanzitutto assicurarvi che l’acqua arrivi all’altezza dell’ombelico.

A questo punto potrete alternare 10 salti portando le ginocchia al petto, con 10 saltelli laterali, da destra a sinistra.

Con le mani appoggiate al bordo della piscina, potrete effettuare altri 10 salti con le gambe divaricate e spingere con le braccia verso il basso in modo da tonificare i pettorali.

Per allenare gli addominali, invece, vi basterà stendere la schiena alla parete ed appoggiarvi con le mani a bordo vasca mentre portate le gambe al petto avendo cura di contrarre l’addome.

Gli esercizi da fare in piscina sono ideali soprattutto per donare vigore alle braccia, punto critico della maggior parte delle donne.

Per questa tipologia di esercizi avrete bisogno di una palla: vi basterà spingerla sott’acqua ed effettuare delle flessioni con le braccia, non facendola riaffiorare in superficie, per avere delle braccia scultoree.